logo
Visit Us

micamera.com --- the photobookstore



This post is also available in: Eng

lun mar mer gio ven sab dom
1
Michael Wolf e Peperoni Books pop-up store 19:00
Michael Wolf e Peperoni Books pop-up store @ Micamera - lens based arts
Giu [email protected]:00–Lug [email protected]:00
MICHAEL WOLF – HONG KONG BACK ALLEY PEPERONI BOOKS POP-UP STORE inaugurazione venerdì 24 giugno ore 19 workshop sabato 25 e domenica 26 giugno in mostra fino a venerdì 22 luglio 2016 Torna il pop-up store, torna Peperoni Books. In mostra, le opere di Michael Wolf. Cos’è un pop-up store. E’ il nostro modo di evidenziare la proposta di un editore che riteniamo particolarmente significativo e mostrare la relazione positiva che può instaurarsi con i fotografi e gli artisti quando il libro è motivo di interesse comune. Il pop-up store evidenzia il rapporto tra l’opera esposta a parete e pubblicata nel libro. Inoltre, é una preziosa occasione di incontro con i protagonisti dell’arte e dell’editoria fotografica internazionale. A giugno torna Peperoni Books, casa editrice berlinese fondata e diretta sin dal 2004 da Hannes Wanderer. Docente, libraio e blogger (25 books), Hannes Wanderer realizza con grande passione e consapevolezza libri fotografici di autori contemporanei, curati nei minimi dettagli. In mostra, una selezione da Hong Kong Back Alley dell’autore tedesco Michael Wolf, accompagnate dalle celebri immagini di facciate di grandi edifici interpretati come pattern architettonici. Due schermi completano l’allestimento. Alcune delle opere in mostra: Organizzare questo evento a Milano significa dare la possibilità agli autori di incontrare Michael Wolf e Hannes Wanderer e confrontarsi con loro. Per questo organizziamo il pop-up store. Il workshop rappresenta l’opportunità concreta di lavorare sul proprio progetto fotografico/editoriale e mostrarlo al fondatore e direttore della casa editrice. (leggi del workshop qui). Dopo l’ultima visita a Micamera nel 2014 Peperoni Books ha pubblicato i libri Tangenziale di Alessandro Pardi (esposto anche presso il Forum für Fotografie di Colonia in occasione della celebrazione dei dieci anni della casa editrice) e JEST di Ilaria Turba, in uscita a giugno. I libri pubblicati da Peperoni Books sono oltre 100; tra questi si trovano contenuti documentari, libri d’artista, opere di natura seriale, lavori di sole immagini o progetti in cui la parola ha un ruolo determinante, storie di natura personale e intima o argomenti a sfondo sociale e politico… insomma, libri differenti ma tutti nati da uno stretto rapporto tra editore e autore che spesso si ritrovano a collaborare nel corso del tempo. Esemplare è il rapporto con Michael Wolf, autore di origine tedesca residente a Hong Kong. Dopo aver pubblicato i primi volumi con Steidl e Aperture, Wolf è passato alla casa editrice tedesca. Insieme hanno prodotto diciassette libri in sette anni, tra cui titoli di grande successo quali Hong Kong Inside Outside (poi Architecture of Density), Tokyo Compression,  A Series of Unfortunate Events (il primo a usare immagini tratte da Google Street View) e la serie delle ‘piccole guide’ dedicate a un’esplorazione alternativa dei vicoli nascosti di Hong Kong.   HANNES WANDERER Hannes Wanderer è nato ad Hameln, in Germania, nel 1958. I genitori possedevano una tipografia e Wanderer è cresciuto a contatto con la carta stampata. Nel 1979, terminata la formazione di addetto prestampa, si è trasferito a Berlino, dove ha lavorato per diverse società. Nel 1997 è stato tra i fondatori dell’agenzia di comunicazione Peperoni Advertising Agency per la quale si è occupato di ideazione, testo, grafica e fotografia. Nel 2004 esce il suo libro Time Out il primo della casa editrice Peperoni Books.  Dal 2009 dirige anche la libreria con piccolo spazio espositivo 25books,  nonché il negozio on line e il blog. Oltre a pubblicare libri di fotografia, tutti stampati dalla tipografia di famiglia Wanderer, Hannes Wanderer tiene lezioni e workshop per Ostkreuz e la New School for Photography di Berlino, HAW Hamburg, Hartford Art School, la Rodchenko School di Mosca, e presso i vari Festival dedicati al libro fotografico. MICHAEL WOLF Nato a Monaco, Germania, vive a Hong Kong. Michael Wolf è attratto dalle megalopoli e molti dei suoi progetti documentano l’architettura e la cultura delle grandi città. Cresciuto in Canada, Europa e Stati Uniti, Wolf ha studiato alla UC Berkley e alla Folkwang School di Essen  (Germania) con Otto Steinert. Si è trasferito a Hong Kong nel 2004 dove ha lavorato per 8 anni come corrispondente della rivista Stern. Dal 2001 si dedica ai propri lavori, molti dei quali sono diventati libri. Il suo lavoro è stato esposto in diverse sedi, tra cui la Biennale di Architettura di Venezia e quella di San Paolo in Brasile, Aperture Gallery a New York, il Museo di Vaprikki di Tampere, in Finlandia, il Museo del Lavoro di Amburgo, il Museo Kestner di Hannover e il Museo Folkwang in Germania, la Biennale di Hong Kong e Shenzhen, il Museo di Fotografia Contemporanea di Chicago. Tra le collezioni permanenti che accolgono le sue opere, il Metropolitan Museum of Art di New York, il Brooklyn Museum, il Museo d’Arte di San Jose in California; il Museo di Fotografia Contemporanea di Chicago, il Museo Folkwang di Essen, il Museo Tedesco di Architettura di Francoforte e l’Heritage Museum di Hong Kong. Ha vinto due volte il primo premio del World Press Photo (nel 2005 e nel 2010) e un’altra volta ha ricevuto una menzione d’onore (2011) . Nel 2010 è stato tra i finalisti del premio di fotografia Prix Pictet. Ha pubblicato oltre 22 libri fotografici – quasi tutti con la casa editrice fondata a Berlino da Hannes Wanderer. Ricordiamo: More HK Informal Seating Arrangements (Peperoni Books, 2015), HK Umbrella (Peperoni Books, 2015), HK Informal Seating Arrangements (Peperoni Books, 2015), HK Flora (Peperoni Books, 2014),  HK Trilogy (Peperoni Books, 2013),  Small God Big City (Hong Kong University Press, 2013),  Bottrop Ebel 1976 (Peperoni Books 2012), Tokyo Compression Three (Peperoni Books/Asia One 2012), Architecture of Density (Peperoni Books/Asia One 2012),  Hong Kong Corner Houses  (Hong Kong University Press, 2011),  Portraits (Superlabo, Japan, 2011)  Tokyo Compression Revisited (Peperoni Books/Asia One 2011,)  Real Fake Art  (Peperoni Books/Asia One 2011,)  FY  (Peperoni Books, 2010),  A Series of Unfortunate Events (Peperoni Books, 2010), Tokyo Compression (Peperoni Books/Asia One 2010), Hongkong Inside Outside (Asia One/Peperoni Books, 2009), The Transparent City (Aperture, 2008) e Sitting in China (Steidl, 2002). link: Michael Wolf Peperoni Books 25 books
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
workshop con MATTHEW CONNORS 10:00
workshop con MATTHEW CONNORS
Lug [email protected]:00–Lug [email protected]:00
il corso è stato rimandato a data da definire workshop con MATTHEW CONNORS Social change and photography Nuovi modi per raccontare attraverso le immagini sabato 16 e domenica 17 luglio, Micamera La mia fotografia è un tentativo di comprendere le possibili relazioni tra il potere dello stato e i cittadini (…) Ciò che spero, è che le immagini possano generare una sorta di processo di identificazione emotiva ed essere uno strumento chiave per incoraggiare una partecipazione politica. – Matthew Connors Matthew Connors terrà un corso di due giorni da Micamera a luglio. Professore e Direttore del Dipartimento di Fotografia al Massachusetts College of Art and Design di Boston, Connors descriverà il processo che ha portato alla realizzazione del suo lavoro Fire in Cairo (SPBH Editions, 2015) documento obliquo e frammentario emerso dallo sforzo rivoluzionario in Egitto. Il libro, premiato con l’Infinity Award dell’ICP nel 2016, è il rendiconto del difficile coinvolgimento dell’autore con le vicende relative, appunto, alla rivoluzione egiziana. Per restituire e in qualche modo descrivere la complessità della situazione politica, Connors cerca soluzioni che fanno esplodere le categorie, arrivando ad alterare le immagini.  Nello sforzo di sottolineare la tensione esistente tra bellezza, pericolo e conseguenze storiche, produce un lavoro che  si muove in equilibrio tra reportage, poesia e surrealismo. Una nuova forma di racconto che mira ad andare più in profondità. Durante il corso, Connors parlerà delle proprie influenze e sarà disponibile per commentare i lavori degli studenti. Fire in Cairo – acquista qui il libro Il corso: quando: data da definire in lingua inglese, massimo 13 persone (minimo 6 persone) costo: 250€ iscrizioni entro il 20 giugno per info: [email protected] / 335 6817917 possiamo aiutarvi a trovare una sistemazione a Milano. Il corso verrà cancellato in caso non venga raggiunto il numero minimo di iscritti . Matthew Connors è nato nel 1976 è Professore e Direttore del Dipartimento di Fotografia del  Massachusetts College of Art and Design di Boston. Ha conseguito un MFA presso la Yale University e un BA in Letteratura Inglese presso l’Università di Chicago. Il suo lavoro è stato esposto internazionalmente ed è presente nelle collezioni del Museum of Modern Art e della Yale University Art Gallery. Ha ricevuto numerosi fellowship, tra gli altri dalla MacDowell Colony e del Virginia Center for Creative Arts. Più recentemente ha vinto  il prestigioso premio 2016 ICP Infinity Award per il libro Fire in Cairo, pubblicato da Self Publish, Be Happy. Vive e lavora negli Stati Uniti tra Boston, MA e Brooklyn, NY    
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Awesome Works