logo
Visit Us

micamera.com --- the photobookstore



This post is also available in: Eng

Ott
5
Sab
2019
La creatività è semplice. Corso con Gerry Johansson @ Micamera
Ott 5@09:45–Ott 6@18:30

This post is also available in: Eng

West Virginia, 1994

La creatività è semplice
corso di fotografia con Gerry Johansson
5 e 6 ottobre 2019, Micamera, Milano

Rendere complicato il semplice è cosa banale; trasformare ciò che è complicato in qualcosa di semplice, incredibilmente semplice: questa è creatività – Charles Mingus

Il contesto. Autore di oltre 30 monografie, Gerry Johansson è un celebre autore svedese.
E’ conosciuto per le immagini tipicamente in bianco e nero, composizioni perfette e allo stesso tempo intensamente poetiche che descrivono luoghi in cui le persone mancano ma la presenza umana è fortemente percepita, perché Johansson fotografa l’effetto dell’uomo sull’ambiente circostante.  La sua è una fotografia guidata dall’intuizione e tradotta con rigore e precisione.

In questo corso l’autore accompagnerà gli studenti attraverso la propria mostra, mostrando opere che spaziano dalla street photography dei primi anni ’60 ai paesaggi quadrati privi della presenza umana dei lavori più recenti. Questo darà all’insegnante l’opportunità di presentare il proprio approccio alla fotografia, dai primi tentativi di riprodurre celebri immagini che aveva in mente (Ricordo chiaramente di aver cercato di realizzare le mie versioni di “Blind Woman” e “Running White Fence” di Paul Strand – dice lui stesso) fino alla definizione di uno stile personale.

Ecco quindi come verrà dato il contesto; sarà questa l’introduzione e l’ispirazione. Nel pomeriggio, i partecipanti possono mostrare il proprio materiale all’autore – che li aiuterà a identificare e definire meglio la propria visione, oppure uscire a scattare nuove immagini, che potranno mostrare il giorno seguente.

L’ispirazione. Domenica, Johansson inizierà parlando di immagini, autori, libri che hanno ispirato e influenzato la sua passione per la fotografia.

La pratica. Il corso offre l’opportunità di confrontarsi con l’autore sulla selezione e la sequenza delle immagini e sull’idea che sostiene il lavoro, nonché di chiedere consigli per la presentazione a gallerie ed editori.

L’obiettivo è aiutare i partecipanti a conoscere più a fondo la pratica e a considerare il proprio lavoro in un contesto più ampio. 

Il workshop si svolgerà presso il Micamera, libreria che fornirà il contesto ideale per trovare ispirazione, nonché supporto per le questioni pratica, dall’alloggio all’accesso ai luoghi di Milano. Non esitate a contattarci.

******

info
quando: sabato 5 e domenica 6 ottobre dalle 9.45 alle 18.30
costo: 250€ + IVA
dove: Micamera, via Medardo Rosso, 19 – Milano
numero massimo studenti: 13
info: Giulia Zorzi / giulia@micamera.com / 02 4548 1569 / 335 6817 917

vai alla mostra

vedi i libri dell’autore

******

Biografia

Gerry Johansson è un fotografo svedese. È noto per aver ritratto piccole città in tutto il mondo, soprattutto negli Stati Uniti, in Svezia e in Germania. Il suo obiettivo principale è quello di dimostrare l’impatto che gli uomini hanno sull’ambiente circostante e come le grandi città cambiano nel tempo.

Nato a Örebro nel 1945 Johansson è cresciuto a Varberg, sulla costa occidentale del paese. Seguendo le orme del padre, fotografo dilettante, ha iniziato a usare la macchina fotografica a soli 11 anni per immortalare i modelli di aeroplani che costruiva. Johansson ricorda anche di essere rimasto affascinato dalle fotografie dei tempi in cui suo padre studiava in Germania, prima della guerra, e ricorda anche che da piccolo prendeva la macchina fotografica della nonna, anche se era rotta, scattando immagini senza pellicola.

Dopo la laurea in grafica nel 1969 ha lavorato per una rivista di fotografia e tre anni dopo ha fondato la casa editrice Fyra Förläggare AB, specializzata in riviste e libri fotografici di autori svedesi.
Questo non gli ha impedito di continuare a scattare nel tempo libero, e nel corso della carriera di designer ed editore ha partecipato a diverse mostre collettive. Ha pubblicato il suo primo libro, Fotografier, nel 1980 e due anni dopo il Moderna Museet di Stoccolma ha ospitato la sua prima mostra personale. Oggi il museo ospita oltre 40 sue stampe nella collezione permanente.

Nel 1985 ha lasciato la casa editrice per lavorare da indipendente, e nello stesso anno ha pubblicato il secondo libro, Halland, le cui immagini sono scattate nell’omonimo paese svedese. Da allora ha prodotto libri fotografici dedicati sia a diverse altre regioni svedesi che a vari paesi: Germania, Giappone, Mongolia, Antartide e Stati Uniti.

Ha pubblicato oltre 30 libri. Espone per la sua seconda a Micamera (vai alla mostra) dopo ‘Deutschland’ nel 2012.
Qui il suo sito web.

 

Pontiac, 2010

 

 


Awesome Works