logo

GRANT WRITING WITH DONALD WEBER

Quando:
10 marzo [email protected]:00–11 marzo [email protected]:00
2018-03-10T10:00:00+01:00
2018-03-11T18:00:00+01:00
Dove:
Micamera
Via Medardo Rosso
19, 20159 Milano MI
Italia

This post is also available in: Eng

GRANT WRITING
un corso di due giorni con DONALD WEBER
COME OTTENERE I FONDI NECESSARI PER REALIZZARE I TUOI PROGETTI

Per realizzare i progetti di fotografia servono soldi.
Molti fotografi finanziano da sé il proprio lavoro – ma esistono diverse organizzazioni disponibili a supportare gli autori.
Assegnano fondi per la ricerca, la creazione, la produzione, i viaggi e le spese.

E’ possibile imparare a scrivere le candidature – con questo corso aumenterai le possibilità di arrivare in cima alla lista dei candidati.

Donald Weber ha ottenuto molti finanziamenti, inclusi: Guggenheim Fellowship, The Lange-Taylor Prize, The Duke & Duchess of York Prize, the Magnum Foundation’s Emergency Fund e vari Canada Council for the Arts grants nel corso degli ultimi anni. Ha utilizzato i fondi ottenuto per realizzare nei modi e nei tempi consoni alle proprie esigenze,  diversi lavori che in seguito sono stati premiati.

da War Sand, ultimo libro dell’autore

IL CORSO

Il Grant Writing Workshop spiega come scrivere una candidatura. E’ costituito da quattro parti:

1) La Proposta. Don esaminerà una serie di proposte che hanno avuto esito positivo. Tra queste: la propria candidatura al Guggenheim Fellowship, al Lange-Taylor e a due Canada Council grant. Analizzerà anche le proposte di altri autori, tra cui Robert Frank e Garry Winogrand. Capiremo insieme perché hanno scelto quei contenuti e perché hanno avuto successo. Parlerà di come bisogna strutturare una presentazione.

2) Il Portfolio. Dopo la proposta, una parte sostanziale è il portfolio e quindi la selezione delle immagini. Capiremo a cosa bisogna stare attenti e come rendere il portfolio adeguato a sostenere la proposta.

3) Il Curriculum. Molti sottovalutano il potere di un CV ben fatto. Analizzeremo cosa rende forte un curriculum e come rendere straordinario il tuo.

4) Il Budget. E’ necessario compilare un budget realistico e valido. Chiariremo come distinguere tra spese, guadagni previsti, sponsorizzazioni tecniche e altri aspetti, per stilare un budget pratico e realistico, che ti dia la possibilità di portare a buon fine la tua candidatura.

Al termine della prima giornata i partecipanti disporranno di elementi sufficienti per articolare la propria proposta. Nella prima parte del secondo giorno presenteranno un primo abbozzo del proprio progetto alla classe e il gruppo darà il feedback. I partecipanti dovranno scrivere un breve testo, elencando i temi e i punti più importanti del proprio progetto , che poi presenteranno oralmente alla classe.

Gli altri partecipanti, insieme al docente, commenteranno i progetti.

Raccogliere le idee e presentare il progetto non solo in forma scritta ma anche oralmente ti aiuterà a chiarire la tua proposta e identificare i punti fondamentali per una presentazione efficace del tuo lavoro.

Da Interrogations

Hanno detto del workshop

Questo corso è un buon investimento, un paio di mesi dopo averlo frequentato ho ottenuto il mio primo grant e me lo sono ripagato.” Brett Gundlock, photographer and member of Boreal Collective

Don riesce a spiegare molto bene i punti fondamentali nel tempo a disposizione. Questo corso è ovviamente un’ottima occasione per chiunque sia interessato a realizzare un progetto in modo indipendente. Non è facile ottenere un finanziamento, ma Don conosce tutti i segreti del caso e li condivide con i partecipanti.” Aaron Vincent Elkaim, che ha recentemente ottenuto un grant dal Canada Council

Grazie per il corso, è stato di grande ispirazione! Ho finalmente capito cosa sbagliavo in passato e cosa fare diversamente oggi. Sono sicuro che riuscirò presto a ottenere un finanziamento!” David de Jong, Photographer, Amsterdam

Se cerchi un corso che ti insegni come ottenere dei finanziamenti, questa è l’occasione perfetta. Donald è un fotografo che come pochi altri è riuscito a vivere e realizzare i propri progetti basandosi sostanzialmente sui grant.” Bill Crandall, Photographer, Washington, DC

Dopo aver frequentato il corso a Berlino, Uwe Martin ha ottenuto tre diversi finanziamenti per un totale di 16mila Euro (22mila dollari americani).

Jared Soares ha ottenuto un Puffin Foundation Grant dopo aver frequentato il corso a Washington, DC.

Aaron Vincent Elkaim ha ricevuto un grant di 20mila dollari americani dopo aver frequentato il corso a Toronto.

Brent Gundlock ha ricevuto 5mila dollari dall’Ontario Arts Council. Peter Di Campo ha ottenuto diversi premi e ricevuto due finanziamenti dal Pultizer Center, totalizzando 25mila dollari americani, dopo aver frequentato questo workshop.

Molti altri studenti hanno ricevuto premi e riconoscimenti di vario tipo e hanno proseguito la loro carriera dopo aver frequentato questo corso, che li ha aiutati a scrivere le presentazioni, selezionare le immagini e compilare un curriculum efficace.

Esiste un modo giusto di compilare la propria candidatura, imparalo e aumenta le tue possibilità di arrivare in cima alla pila di richieste!

© MANDY KLOETZER Photography

Prima di dedicarsi alla fotografia, Donald Weber ha studiato come architetto e ha lavorato per l’Office for Metropolitan Architecture (OMA) di Rem Koolhaas a Rotterdam, Paesi Bassi. Il suo lavoro come fotografo esplora le infrastrutture del potere e le loro connessioni con le forme di violenza globalizzata: sociale, culturale ed economica.
Ha pubblicato quattro libri. Il primo, Bastard Eden, Our Chernobyl, ha vinto il premio Photolucida e si poneva una semplice domanda: com’è la vita quotidiana in un mondo post-atomico? Interrogations, che tratta dell’autorità post-sovietica in Ucraina e in Russia, ha riscosso un grande successo, arrivando ad essere incluso nel volume di Martin Parr e Gerry Badger ‘The Photobook: A History, Volume III.’ Barricade: The EuroMaidan Revolt, tratta dei segni della rivoluzione ed è realizzato in collaborazione con il fotografo ucraino Arthur Bondar. L’ultimo, War Sand, racconta la storia del D-Day, dalla leggenda al micron – e verrà presentato dall’autore venerdì 9 marzo alle 19 da Micamera.
Weber ha ricevuto diversi premi e finanziamenti, tra cui: il Guggenheim Fellowship, il Lange-Taylor Prize, il Duke and Duchess of York Prize, due World Press Photo Awards. Era tra i finalisti del prestigiosoScotiabank Photography Prize.
I suoi diversi progetti fotografici sono stati esposti come installazioni, mostre e proiezioni in vari contesti, da istituzioni a festival a gallerie in tutto il mondo, inclusi: Le Nazioni Unite, il Museum of the Army presso Les Invalides a Parigi, il United States Holocaust Memorial Museum, il Portland Museum of Art, la Art Gallery of Ontario e il Royal Ontario Museum. Weber è conosciuto anche per l’attività di insegnamento, le conferenze e le presentazioni pubbliche. E’ stato nominato tre volte ‘master’ per la Joop Swart Masterclass de World Press Photo ed ha presieduto la giuria della categoria di fotografia documentaria per il World Press Photo nel 2015. E’ docente presso la Royal Academy of Art de L’Aia.

informazioni pratiche
Il corso sarà in lingua inglese e si terrà da Micamera, in via Medardo Rosso 19 a Milano
sabato 10 marzo e domenica 11 marzo dalle 10 alle 18
massimo 13 studenti
costo: 300€ (per chi ha già frequentato un corso) – 350€ (per i nuovi studenti)
info e iscrizioni: [email protected] / 02 4548 1569 / 335 6817 917