logo

Diario di Bordo della Masterclass – Isola di Porto Folio

DAL DIARIO DI BORDO DELLA MASTERCLASS ARCHIPELAGUS PHOTOGRAPHIAE
ISOLA DI PORTO FOLIO

di Lorenzo De Rita

Lasciatisi alle spalle la misteriosa Isola del Campo della Profondità, e dopo giorni di navigazione tra le frastagliate coste dell’Archipelagus Photographiae, finalmente, all’alba del 26 Maggio 2018, la piccola scialuppa della masterclass di Micamera con a bordo 8 passeggeri ha raggiunto il molo dell’Isola di Porto Folio.

Non appena eseguite le operazioni di sbarco e mostrati i documenti di viaggio (il loro portfolio), gli otto visitatori si sono incamminati a piedi verso l’interno dell’isola percorrendo l’intricato sistema viario di viottoli e stradine. Ben presto si sono resi conto che non erano loro a esplorare l’isola, ma era l’isola a esplorare loro. Infatti a seconda del carattere di chi la visita l’isola cambia le proprie sembianze a immagine e somiglianza del visitatore, diventando di volta in volta silenziosa, buia, circondata da faraglioni, irta, spoglia o piena di gente…

Durante il cammino, ognuno ha cominciato a descrivere agli altri visitatori la propria isola con immagini, disegni, storie personali.

Nel pomeriggio la comitiva è salita in cima al faro dell’isola, da dove hanno potuto osservare e immaginare nuovi modi di guardare a un portfolio, dandogli una storia, un perche’, un orizzonte emotivo e imparando a riempirlo di contenuti sorprendenti e personali piuttosto che convenienti e generici.

Quando erano ancora lì al faro di vedetta alle proprie aspirazioni, hanno ricevuto la visita di un isolano di Porto Folio: Pietro Corraini che, armato di mappe immaginarie e visioni visionarie ha spiegato agli 8 partecipanti che per trovare la propria strada bisogna prima trovare se stessi. Se non sai chi sei, non sai dove andare.

La mattina seguente, quando era ancora notte sull’isola di Porto Folio, gli 8 visitatori si sono sdraiati sul grande prato delle possibilità e hanno cominciato a osservare il cielo stellato.

E’ lì che la loro guida, Lorenzo De Rita, gli ha mostrato un gruppo di stelle: le Pleiadi. E ha raccontato loro la storia del Disco di Nebra, la più antica rappresentazione del cielo, dove insieme al sole e alla luna vengono proprio raffigurate le Pleiadi. E gli ha chiesto: perché tra miliardi di stelle, proprio loro?

Così, cercando la risposta nei meandri di loro stessi e seguendo il proprio istinto, il gruppo ha attraversato la mattinata, certi che se l’avessero trovata, avrebbero trovato anche la risposta su come far sì che nel firmamento sterminato dei portfolio dove tutto sembra uguale a tutto, il proprio si distingua da tutto il resto.

Il viaggio sull’Isola di Porto Folio era ormai terminato. Giusto il tempo di mandare una cartolina a se stessi e salutare la gente del luogo. Tra questi c’era un tipo mingherlino con un cappello in testa, tale Fernando Pessoa, che era seduto su una bitta del molo dove era ormeggiata la barca. Quasi sottovoce, mentre gli otto visitatori salivano a bordo, gli disse: “Siediti al sole. Abdica e sii il re di te stesso.”

———–
VIAGGIA CON NOI!

La prossima tappa sarà:
Isola Click Click
sabato 27 e domenica 28 ottobre

LEGGI QUI DELLA MASTERCLASS
INFO E ISCRIZIONI

Giulia Zorzi / associazione@micamera.it / 02 4548 1569 / 335 6817 917

Date: settembre 18, 2018