logo

ERIK KESSELS – KESSELSKRAMER POP-UP STORE

This post is also available in: Eng

dal 26 febbraio al 19 marzo
KesselsKramer pop-up store
libri e oggetti in vetrina

+ venerdì 26 febbraio conferenza di Erik Kessels
+ workshop 27 e 28 febbraio

KesselsKramer_01

I pop-up store di Micamera mettono in evidenza il lavoro delle case editrici che riteniamo significative.
KesselsKramer Publishing nasce nel 2001 all’interno dell’omonima agenzia di comunicazione ed è una conseguenza del suo carattere curioso e irrequieto. Il primo libro – In Almost Every Picture #1 – inaugura una serie di volumi che rielaborano la fotografia vernacolare con un approccio allo stesso tempo pop e seriale.
Sempre nello stesso ambito, KesselsKramer Publishing pubblica una rivista dal titolo Useful Photography dedicata alle immagini scattate con una precisa funzione, dalla documentazione dei target con sagome umane negli Stati Uniti alle fotografie scattate per mettere un oggetto in vendita sul web.
I progetti editoriali di KesselsKramer nascono dai creativi dell’agenzia. I risultati (libri o riviste) esprimono quindi le loro passioni – per le fotografie ritrovate, i racconti brevi o le opere insolite…
I progetti di Erik Kessels e KesselsKramer sono stati esposti in diversi contesti e sono sempre una fonte di ispirazione – non solo per il contenuto ma anche per la modalità di presentazione delle immagini, dalla carta da parati all’oggetto fotografico, senza dimenticare la fotografia in cornice.

Conferenza / venerdì 26 febbraio, ore 19
Micamera presso O’
via Pastrengo, 12 – Milano
ingresso libero
Erik Kessels: Il racconto fotografico attraverso le immagini ritrovate
In questa lezione aperta a tutti, Kessels ha presentato una serie di pubblicazioni ed esposizioni, approfondendo così il suo modo di collezionare e rielaborare le fotografie, che nel suo caso provengono soprattutto dalla rete e dai mercatini di tutto mondo.
Kessels ha parlato inoltre del ruolo delle immagini e di come noi possiamo utilizzarle senza esserne solo semplici consumatori.

Il workshop / 27 e 28 febbraio
Un altro tipo di immagine
Insieme ad Erik Kessels abbiamo esplorato nuovi territori e visto cosa succede e quali nuove prospettive si aprono lavorando attraverso diverse discipline. Oppure anche solo commettendo degli errori. Un workshop intensivo di due giorni insieme all’uomo che ha dichiarato che La confusione e gli errori rappresentano una parte fondamentale del processo creativo. Un corso che ha aiutato gli studenti a editare, presentare e comunicare un progetto.
massimo 13 studenti
sabato 27 e domenica 28 febbraio dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18

Biografia
Nato nel 1966 in Olanda, vive e lavora ad Amsterdam.
Le sue giornate devono essere molto più lunghe delle nostre. Oltre a essere co-fondatore e direttore di una grossa agenzia di comunicazione con sede ad Amsterdam (KesselsKramer, dal 1996), Erik Kessels è un artista – la  mostra inaugurale del centro parigino Le Bal nel 2011 ospitava anche un suo bellissimo lavoro, My Sister, e recentemente un altro lavoro molto personale, Unfinished Father, in mostra al Festival Fotografia Europea di Reggio Emilia nel 2015, è stato in seguito nominato per il Deutsche Börse Photography Prize 2016. Kessels è anche curatore (per l’elenco completo delle mostre rimandiamo al sito dell’agenzia), collezionista di libri e di fotografie vernacolari, docente…e pare che realizzi anche programmi tv per bambini. Nel 2010 ha ricevuto il premio  Amsterdam Prize of the Arts e nel 2012 è stato eletto mente creativa più importante dei Paesi Bassi. Ha pubblicato i propri lavori anche con altri editori: Album Beauty, Mother Nature e Unfinished Father con RVB (l’ultimo titolo è presente in molte liste dei libri più interessanti usciti nel 2015), Incredibly small photobooks e Terribly awesome photobooks con Paul Kooiker e l’editore Art Paper Editions.
Tra le mostre da lui curate:
Album Beauty di Erik Kessels, celebrazione dell’album fotografico ( FOAM, 2012 – Rencontres d’Arles, 2013)
24 Hrs in Photos di Erik Kessels presenta l’incredibile quantitò di immagini che vengono caricate in un singolo giorno – stampate (FOAM, 2011/12 – Kunshalle Kiel, 2012 – CONTACT Photography Festival in Toronto,  Canada, 2013 – Rencontres D’Arles, France, 2013 – Pier 24, San Francisco, USA, 2013/14 – CCCB, Barcelona, Spain, 2014 –  The Finnish Museum of Photography, Helsinki, 2014/15 – Festival Images 2014, Vevey, Switzerland)
Unfinished Father di Erik Kessels è un progetto personale che parla del padre. Recentemente nominato tra i finalisti del premio Deutsche Börse Photography Prize 2016. I lavori dei finalisti saranno esposti presso la The Photographers’ Gallery dal 16 April fino al 26 June 2016 e in seguito presso la sede della Deutsche Börse a Frankfurt/Eschborn

compra i libri su Micamera Bookstore

il sito di KesselsKramer Publishing
il sito dell’agenzia KesselsKramer

il sito di O’

leggi l’intervista su RedMilk Magazine

Date: Aprile 12, 2016