logo

Koos Breukel: Being Dutch
 – incontro e booksigning

This post is also available in: Eng

Martedi 23 aprile si è svolto l’incontro e booksigning con il fotografo olandese Koos Breukel
Anche Breukel pubblica con Van Zoetendaal ed è venuto a presentare l’ultimo libro – Being Dutch, uscito nel 2011. Breukel è un ritrattista. Ha uno studio in cui lavora in modo decisamente tradizionale, con una macchina di grande formato e un fondale neutro. Qualcuno è un cliente, più spesso è lui che sceglie le persone e le fotografa per i propri progetti personali. Soprattutto, attraverso il ritratto cerca di capire se una persona ha subito un qualche tipo di incidente, un danno fisico, e come è venuta a patti con questo problema. Breukel stesso ha subito un brutto incidente automobilistico nel 1992 che ha cambiato radicalmente il suo approccio alla fotografia.
La prima monografia è Wretched Skin (1994, con testi di Michael Matthews), seguita da Hyde (1996), in cui documenta il decorso dell’HIV sul corpo del suo amico Michael Matthews, poeta e performer, fino all’ultimo istante. Per Cosmetic view (1996), fotografa persone che hanno subito lo stesso tipo di cura agli occhi e il risultato sono ritratti estranianti, di forte impatto. Faire Face (2010) viene lanciato in occasione della relativa mostra personale alla Maison Européenne de la Photographie, ed è una raccolta, in cui compaiono anche amici come Lucian Freud e Rineke Dijkstra …
Così, si arriva a Being Dutch. Esce per Van Zoetendaal nel 2011 ed è un’indagine intorno all’identità olandese. Poveri o ricchi, soli o in coppia, a colori o in bianco e nero, a figura intera o solo in volto, questa serie di ritratti compone un mosaico variopinto, il ritratto di un popolo. Ma fin dalla smorfia in copertina, sono le mani le vere protagoniste del libro. Mani che abbracciano, fumano, nascondono. Mani che svelano un gesto.
Questo evento è stato organizzato in collaborazione con l’editore Willem van Zoetendaal, all’interno del pop-up store a lui dedicato

 

Rassegna Stampa

Date: Aprile 24, 2013