logo

Melanie Pullen – High Fashion Crime Scenes

This post is also available in: Eng

Micamera presenta in esclusiva europea High Fashion Crime Scenes, progetto dell’artista americana Melanie Pullen (nata a New York nel 1975, vive e lavora a Los Angeles). Le opere di Melanie Pullen sono una minuziosa ricostruzione di scene vintage di delitti realmente avvenuti, nelle quali però le vittime sono state sostituite da donne bellissime, modelle o attrici (Rachel Miner e Juliette Lewis) perfettamente vestite in abiti e accessori di alta moda. Questi dettagli costringono l’osservatore a distogliere lo sguardo dall’efferatezza del delitto per soffermarsi sui particolari dell’immagine.
“Ho cominciato a ricreare scene di delitti per molte ragioni, una di queste è che rappresentano una storia completa: ciascuna è una fotografia perfetta, uno scatto che coglie il momento finale. …Se guardi attentamente, ogni scatto racconta sempre una storia. Credo sia la ragione per cui così tanti fotografi sono rimasti affascinati da questo soggetto negli anni ’40 e ’50. Nel ricreare la scene del crimine ho inserito degli elementi di distrazione – il mio obiettivo era che l’osservatore deviasse lo sguardo, focalizzando l’attenzione sui dettagli e solo in ultimo sul delitto in sé.”
Per la realizzazione di ogni scatto la Pullen si è prima documentata presso gli archivi della polizia di Los Angeles, ha parlato con il coroner, studiato ogni singolo caso e in seguito allestito veri e propri set cinematografici, dando vita a immagini a cavallo tra moda, cronaca e arte, lontane sia dalla crudezza delle fotografie dei delitti che dalle stilizzazioni della pubblicità o del cinema.

High Fashion Crime Scenes è anche un bellissimo libro pubblicato da Nazraeli Press.
In mostra dal 18 settembre al 17 novembre 2007