logo

Sabrina Ragucci e Giorgio Falco – The Collared Dove Sound

This post is also available in: Eng

Sabrina Ragucci, da The Collared Dove Sound

Sabrina Ragucci, da The Collared Dove Sound

Sabrina Ragucci e Giorgio Falco
The Collared Dove Sound

In mostra, le immagini di Sabrina Ragucci. Un progetto sul rapporto tra fotografia e letteratura; le immagini della Ragucci erano infatti accompagnate da un racconto breve dello scrittore Giorgio Falco. Un racconto pubblicato (in italiano, francese, inglese)  all’interno del libro che accompagna la mostra. In occasione dell’inaugurazione, Falco ha tenuto un reading del racconto, accompagnato dall’attrice Carla Chiarelli.
Abbiamo brindato all’ingresso nel decimo anno di micamera.
(…)
È possibile l’unione tra immagine e suono? E come coesistono fotografia e scrittura, in un luogo che non esiste? The Collared Dove Sound è l’opera che Sabrina Ragucci ha pazientemente tessuto nello spazio suburbano di Cortesforza, luogo immaginario situato nei testi di Giorgio Falco, a partire da L’ubicazione del bene, uscito per Einaudi nel 2009. Cortesforza si trova, in realtà, nella zona sud ovest di Milano, “uno dei posti più inquinati d’Europa”, come ci ricorda Sabrina Ragucci nel suo testo. È un’area ad alta concentrazione di polveri sottili, polveri che necessariamente entrano nella visione dell’artista.
Andrea Cortellessa ha parlato di “innesco”, a proposito della relazione tra il lavoro di Sabrina Ragucci e quello di Giorgio Falco. Fotografia e scrittura coesistono con la stessa dignità e forza. In questo caso, a unire ogni immagine è il canto delle tortore dal collare orientale, sottofondo costante, quasi ininterrotto.
Tu-tùùù-tu…Tu-tùùù-tu…Tu-tùùù-tu

a cura di micamera / Giulia Zorzi e Flavio Franzoni

The Collared Dove Sound
di Sabrina Ragucci e Giorgio Falco
obi text John Gossage
book design Fabrizio Radaelli / nuclearlab.it
a cura di micamera, edizione limitata di 500 copie

il libro costa 29€ ed è disponibile in libreria o sul sito micamera.com